Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie . Per maggiori informazioni sulla cookie policy di questo sito leggi l'informativa estesa.

Text Size

Incontri con la mistica ebraica

 

 

"I Sentieri della Triade Superiore"

 

   Triade

 

                                        וַיְמַלֵּא אֹתוֹ, רוּחַ אֱלֹהִים, בְּחָכְמָה בִּתְבוּנָה וּבְדַעַת                                                                

"E lo colmò di spirito divino, di Sapienza, di Intelligenza e di Conoscenza..."

(Es.35,31)

 

------------- 

 

    Firenze:     

 12 novembre 2017 

14 gennaio 2018 

11 marzo 2018 

N.B.: Gli incontri di Firenze si terranno nel seguente oario: 14:30 - 18:30

 

 

 Bologna:

 19 novembre 2017

21 gennaio 2018

 18 marzo 2018

N.B.: Gli incontri di Firenze si terranno nel segiuente orario: 14:30 - 18:30

                                 

                                                                                

  

 

Programma

 

 

In questa serie di nuove lezioni ci addentreremo nei segreti della triade Superiore dell'Albero della Vita, scopriremo i significati profondi dei sentieri legati alle Sefirot di Binà, Chokhmà e Keter.

Negli ultimi anni i concetti di Albero della Vita, Sefirot e lettere ebraiche, hanno avuto una grande diffusione e sono stati ampiamente affrontati in molti testi dedicati alla Cabalà.

Forse non tutti sanno che le Sefirot e le lettere ebraiche, quando compaiono unitamente sull'Albero della Vita, vengono chiamate con nomi alternativi; questa differente nomenclatura porta con sé un gran numero di insegnamenti cabalistici e profondi significati spirituali.

I nomi alternativi di cui stiamo parlando posseggono tutti una definizione iniziale comune, “Sekhel”, che in ebraico significa “intelligenza” e, per estensione, “intelletto”.

Le Sefirot e le lettere ebraiche, se viste sotto questa particolare luce, rappresentano fondamentali parti dell'intelletto umano.

In questa nomenclatura alternativa la Sefirà di Binà prende il nome di “Intelletto segeto” (Sekhel Nistar), la Sefirà di Chokhmà diviene “Intelletto Santificato” (Sekhel Mequdash), quella di Keter “intelletto Meraviglioso” (Sekhel Mufla).

In questo nuovo ciclo di lezioni scopriremo uno ad uno i significati che si celano dietro ogni "intelletto" legato alle Sefirot Superiori

Ogni Sekhel, intelletto, si mostrerà attraverso una ricca serie di metafore parallele al concetto di Sefirà; scopriremo così un nuovo universo, ricco di simboli e informazioni che ci guideranno alla scoperta di noi stessi e delle nostre più profonde dinamiche.

Oltre agli insegnamenti teorici, non mancheranno meditazioni su particolari sequenze di lettere ebraiche appositamente studiate per ogni Intelletto.

Inoltre, ogni lezione inizierà con una specifica visualizzazione guidata incentrata sugli archetipi relativi all'argomento trattato; a questo livello il seminario esce da una prospettiva interpersonale ed arriva a toccare intimamente ogni singolo partecipante, aiutandolo a decifrare le immagini visualizzate come livelli allegorici del proprio percorso evolutivo.

 

Argmenti trattati nel prossimo incontro (Firenze - 12 nov./ Bologna - 19 nov.):

- Le dinamiche fondamentali dell'Albero della Vita

- Introduzione alle Sefirot Superiori (Binà, Chokhmà e Da'at/Keter)

- Sekhel Nistar, l'Intelletto Segreto associato alla Sefirà di Binà

- Il significato dei numeri sei, sette e otto visti come simbolici gradini del percorso iniziatico

- La Sefirà di Binà e la lettera Zain

- Tzofnat Paneach, il segreto del nome di Giuseppe in Egitto

- Il nome del Messia nei Salmi di David

- Il simbolismo che si nasconde dietro il rapporto Padre/Figlio

- L'evento della resurrezione dei morti inscritto nel passaggio dalla lettera Nun alla Nun Sofit

- Il nome “Shilo” e la benedizione di Giacobbe a Yeudà (Gen. 49,10)

- Le quattro fasi che portano la coscienza dalle “acque inferiori” alle “acque superiori”

- Tzemach, “Il germoglio”, nella tradizione ebrica

- Il conteggio dell'Omer in una prospettiva interiore e esteriore

- Meditazione cabalistica sul Nome in relazione al Sekhel Nistar (Intelletto Segreto)

 

Leggi un atricolo per approfondire il tema dei "Sentieri delle Sefirot".

 

Informazioni e iscrizioni: info.izalmaim@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

mistica ebraica e musica

Il progetto Sambation

serigrafia1 al 13

               Disponibile

        il  nuovo CD Izal-maim

Downloads

Download

Cabala e meditazione

Meditazione

Privacy Policy